giovedì 4 agosto 2011

Interludio (2)

A poco più di un anno dall’apertura di questo blog, mi sento di ringraziare i miei lettori fissi, tutti e due. Grazie per essere tornati sulle mie pagine fiduciosi, anche quando io non mi curavo d’aggiornare. Avete molta pazienza, vi amo!
Saluto e ringrazio anche gli amici che mi conoscono di persona, lettori discontinui ma affezionati a modo loro, che vengono sul blog a leggere le mie cazzate un po’ per aggiornarsi e un po’ per ridere se e quando è il caso. Altre volte solo per farmi felice e perché sanno che alla prima occasione interrogo. E metto il voto, mica cazzi.
Grazie anche a chi viene a leggermi solo nella speranza di potermi psicanalizzare, intenzione, quest’ultima, che resiste malgrado le esigenze narrative di chi, scrivendo, interpreta solo un personaggio ispirato a sé stesso, e in generale se ne sbatte. Questi ultimi di solito sono refrattari all’ironia, pur manifesta, di certe cose che scrivo, e si ostinano a prendermi sul serio, e a volte a telefonarmi per assicurarsi che sia tutto a posto. Amo anche voi, naturalmente, ma mi avete un poco rotto il cazzo.
Grazie anche a quelli che se ne fregano e che non hanno mai fatto niente per nascondere il proprio più sincero e sbadigliante disinteresse, quelli che quando dicevo blog cambiavano argomento e anche quelli che almeno ci hanno provato, a visitarlo, per poi rinunciare appena era evidente che c’erano poche figure e molto testo.
Visto che ci siamo ringrazio anche coloro i quali si sono recati in edicola, sfidando la morale comune, l’altrui giudizio, il pubblico dileggio, acquistando una rivista per adulti nella quale fosse presente un mio lavoro. Siete stati coraggiosi e vi ammiro, vi devo una dedica.
Grazie anche a quelli che proprio non ce l’hanno fatta ad affrontare il cipiglio dell’edicolante; vi sono vicino, amici e vi comprendo: non tutti sono maniaci come me, che una volta ad una fiera a Bologna, me ne andai per bancarelle a chiedere se gli fosse rimasta una copia di Horrorgasmo. Che poi non ho trovato, per inciso. E nemmeno Marie-Gabrielle de Saint-Eutrope, di Pichard, in italiano: nemmeno quello, ho trovato.

E infine saluto la nutrita schiera di illustri sconosciuti finiti sul mio blog per puro caso (cioè la stragrande maggioranza), guidati fino alle mie pagine da un motore di ricerca. Saluto soprattutto quelli più viziosi, che cercavano foto di Lamù ignuda (tantissimi, non ci credereste), e si sono imbattuti nei miei post su Lucca. Saluto anche tutti gli altri, navigatori fantasiosi e bislacchi, timorosi e disorientati che depositano nei database di Google autentiche perle, parole chiave simpaticamente mescolate e interrogativi enigmatici ai quali tutti vorremmo dare una risposta. Non so chi voi siate, vi conosco solo attraverso le vostre keywords (che riporto fedelmente, errori compresi) e con queste, conscio che ogni blog viene trovato per mezzo delle parole chiave che si merita, vi ringrazio e vi saluto, in ordine sparso.

attrazione maggiore per uomini impegnati
brava ragazza e figlio di puttana
come scegliere il posto al mandela forum
contare su qualcuno è un errore
cosa provano due che si amano
dico che viene un amica per il week e lui si secca
donna che scopa e poi si fa il bidet
due miei amici: un mio amico mi tiene stretta e il mio migliore amico mi palpa. che delusione
figura di schianto in mare di fumetti
foto ben affleck che fuma scrivendo a macchina
foto di sesso sfocate
ho sognato tanti topolini che leccano le foto che cosa vuol dire?
immagini di fotocopiatrici messe una accanto all'altra
immagini di quando si torna a scuola
in quanti giorni si abitua un gattino apena arrivato a casa
la vita sia tutto quello che accade mentre sei distratto a fare altro
l'amore nn esiste solo nei libri o alla tv e magari nelle favole.
luogo in cui i protagonisti svolgono la vicenda mi piaci cosi
merda di ucello moto
non intendevo dire che abbia
pisello enorme racconti
quale il reato di chi si impossessò di cose personale e lo rompe
ragazza immagine innamorato
ridevi di me come dormivo
ti ricordi il giorno dopo se ero ubriaca?
uomo che alza con l'uccello alza barattolo di vernice
usi creativi preservativi scaduti
mi manchi piu di quanto io possa sopportare
blog cognate
cognate disegni
cognate seghe
vignette saturiche moglie e marito
ascoltare ligabue a tutto volume
uomo tigre
capelli rasta donna giovane
eccessiva timidezza paura del rifiuto
effetto doppler porte supermercati
fotografia stupefacente
quanti numeri ha il codice carta fidaty
come si fa a contare i punti della carta fidaty
sapere la quantità di punti sulla carta fidaty
ho smarrito la carta fidaty come faccio
perso fidaty punti
spendere punti esselunga
mi hai rapito il cuore lamù
fermate del 22
mentire agli amici è come mentire a se stessi. è inutile mentire agli estranei. se ne fregano. ogni bugia è un regalo, ed è inutile regalare a un estraneo la parte migliore di te, perché inventata. non sa che farsene. -- andrea g. pinketts

Che poi, a ben pensarci, sono l’ultimo che può parlare di ricerche sbarazzine.
Grazie ancora e tornate a trovarmi. Oppure non tornate. Scegliete voi.

Allez

1 commento:

  1. allez, ma solo io faccio ricerche del tipo: offerte coop soci, il tempo domani, stasera in tv, opinioni sul film tal dei tali che vorrei vedere, tempi di cottura delle polpette e altre cavolate così...si usa per questo la rete!
    csty

    RispondiElimina