martedì 13 settembre 2011

Esserci ci sono

Siccome cominciano ad arrivare numerose mail (2) in cui mi si chiede se io sia vivo o morto e se sì perché, scrivo questo post con l'intento di rassicurare i miei affezionati lettori. Sono tornato dalla Grecia, poi ho approfittato degli ultimi giorni di ferie per stare a mare, sul mio scoglio. Infine sono giunto a Firenze, stranamente a malincuore, direi, e il resto è routine.

Periodo strano, ispirazione a singhiozzo... lavoro, leggo, il tempo passa troppo veloce, Ho uno computer che da problemi e sto cercando di sistemarlo da me. Non una buona idea, mi sa. Non disegno, non dipingo, non scrivo... ogni giorno c'è qualcosa che finisce per distogliermi; comunque ho in mente alcune cose, alcune pure buone, sto aspettando di capire non so bene cosa. Ho la sensazione di avere una storia da raccontare ma non riesco a metterla a fuoco.

E poi ho anche altro per la testa, sinceramente. Ho in mente alcuni cambiamenti, cose di vita, qualcosa di più di una fiacca messa a punto o di un placebo in qualsivoglia forma. Non parlo di cazzatielle tipo smettere di fumare o tagliarmi il pizzetto, né di fare nessuna delle cose che tanti grilli parlanti non possono fare a meno di consigliare, ora che ci sono arrivati pure loro.

Sia scritto perché rimanga: ne ho abbastanza di un mucchio di cose.

2 commenti:

  1. Ah, allora ci sei...
    Sempre in vacanza...

    Etto

    RispondiElimina
  2. ale, com'è? hai ancora propositi bellicosi, oppure sei tornato a consigli piu' miti? le ferie ti hanno fatto capire qualcosa che finora ti era sfuggito? belzebu' esci da questo corpo! :-)

    RispondiElimina