venerdì 31 maggio 2013

La novità (4)







Siamo sempre in argomento sigaretta elettronica, e oggi, poi è la Giornata mondiale contro il fumo, mi dicono. Quale occasione migliore per parlarne?

Per quanto mi riguarda, lo sapete, da più di tre mesi mi sto affidando alla sigaretta elettronica: una soluzione alla quale, fino ad un annetto fa, mai e poi mai avrei pensato di ricorrere. Una cosa troppo macchinosa e artificiosa persino per me. Eppure c'è stato un momento in cui mi sono reso conto che non avevo molte altre alternative, visto che ne avevo abbastanza di fumare, ma proprio non riuscivo a privarmi della ritualità del fumo e della dipendenza da nicotina. La sigaretta elettronica, per quanto comica a suo modo, assolve ad entrambe queste necessità. E in un modo o nell'altro tiro avanti. 

Cerco di non usarla in pubblico, perché altrimenti diventa una intervista continua, ma capita che qualcuno mi noti e che faccia domande. E la domanda che mi sento rivolgere più spesso è: sta funzionando?

Bella domanda, rispondo. Poi di solito aggiungo che da più di tre mesi uso solo questa, magari ometto di spiegare che ogni tanto una sigaretta normale me la concedo. Perché lo faccio? E' un maledetto azzardo tutte le volte, però se qualcuno mi fuma davanti, o addirittura mi mette un pacchetto sotto il naso, con tanto di sigaretta sporgente in fuori e l'accendino poco lontano, ebbè... resistere alle tentazioni non è mai stato il mio forte. Posso resistere a tutto, tranne che alle tentazioni, diceva Oscar Wilde (e un amico al quale rivendetti questa citazione mi rispose "io posso resistere tutto, tranne che ad Oscar Wilde"). 
Nell'accettare la sigaretta che mi viene offerta mi racconto che non è la fine del mondo, mi racconto che tanto il sapore non mi piacerà, mi ricordo d'aver dato prova di una certa forza di volontà e un minimo di risolutezza in altri campi (quali?) e alla fine accendo. E devo dire, sulle prime il gusto del tabacco è davvero sgradevole, rispetto agli aromi a cui la sigaretta elettronica mi ha abituato. Le prime boccate di tabacco sono insoddisfacenti, ma a metà sigaretta la sensazione di sgradevolezza è già superata e solo quando la spengo mi rendo conto di aver fatto una stupidaggine. 

Un paio di settimane fa ero in gita a Roma e per motivi diversi mi sono ritrovato nelle condizioni di non poter adoperare per diverse ore nemmeno la sigaretta elettronica. E' stata una prova interessante, perché ho potuto toccare con mano una realtà che fino a quel momento conoscevo solo per via teorica: la dipendenza da nicotina è ancora in gran parte presente. Ma nei momenti di maggiore necessità non avevo voglia di sigaretta elettronica, avevo voglia di tabacco. Genuino catromoso tabacco. Ed è forse per questa ragione che sulla via del ritorno, ho fatto la sciocchezza di comprare un pacchetto da dieci. Che ho fumato con i consueti ritmi, come se l'interruzione non ci fosse mai stata, come se non avessi passato gli ultimi tre mesi a respirare vapore. Dopo non mi sentivo particolarmente appagato, a dire il vero. L'unico aspetto negativo cui riuscissi a pensare era il fatto di dovermi porre il problema dei mozziconi, di nuovo. Che schifezza. Finita l'ultima sigaretta, la mattina dopo, ho ripreso con la sigaretta elettronica, biasimandomi per aver abbassato la guardia così vergognosamente. E' stato un rischio stupido. 

Quindi la sigaretta elettronica non risolve la dipendenza, si limita a spostarla da un oggetto ad un altro. Se esco di casa senza l'armamentario, torno indietro a riprenderlo. 

La seconda domanda in ordine di frequenza che mi sento rivolgere è per certi aspetti più tendenziosa e acuta:  a livello di sensazioni, che differenza c'è tra la sigaretta vera e quella elettronica, e quale preferisci tra le due?

La differenza è la stessa che passa tra far l'amore e masturbarsi, inutile girarci intorno. Se potessi scegliere liberamente non avrei dubbi, ma la vita è così: bisogna adattarsi, sull'argomento, purtroppo, la so più lunga di quanto vorrei.

Da un mese circa, comunque, sono passato ai liquidi con una minore percentuale di nicotina, e spero ancora di riuscire a ridurre ulteriormente, in un prossimo futuro. Poi vedremo. 


3 commenti:

  1. ore 01:32 ... qui siamo in 2, io non fumo ma soffro d'insonnia ... l'altro?

    Andrea

    RispondiElimina
  2. VaporFi is the most recommended electronic cigarettes provider on the market.

    RispondiElimina